LA GENESI

La scelta di Pesaro di affidarsi ad un CONSORZIO invece di un unico proprietario è nata subito dopo che la Victoria Libertas aveva subito l’onta del fallimento a causa del crac Amadio Da qualche anno inoltre SCAVOLINI, esempio di longevità commerciale da record mondiale per i 38 anni di proprietà ed abbinamento, aveva deciso di fare un asso indietro. Le istituzioni territoriali quindi nel 2005 chiedono ad alcune realtà pesaresi di unirsi e creare il Consorzio Pesaro Basket.

LA SOLUZIONE IDEALE?

Solo sulla carta. Perché come ogni progetto servono le idee ma anche e soprattutto, le persone che le mettono in pratica. Il Consorzio Pesaro Basket inizialmente era un semplice esercizio di stile peraltro costituito da aziende dalla natura edilizia che con la crisi del 2000 si sono pian piano allontanate.

LA SVOLTA

Avviene 3 anni fa quando si è compreso che il CPB non poteva essere una realtà passiva e non proattiva. Le aziende dovevano trovare motivazioni diverse per entrarci e cosa più importante, per rimanerci. E grazie alla nuova governance della VL, arriva in società una nuova filosofia gestionale che oggi viene apprezzata da tutti.

LA DIFFERENZA

Oggi le aziende prima di tutto non sono esclusivamente Pesaresi. Ma sopratutto le aziende fanno un vero B2B, si cercano e privilegiano i prodotti ed i servizi delle aziende consorziate. E questo permette un ribaltamento commerciale fondamentale ed indispensabile per consolidare il progetto. Inoltre si è scelta una via QUALITATIVA: poche aziende (15 massimo 20) con apporti “importanti”. Non necessariamente con esclusiva merceologica perché ciò che stimola l’ingresso è la garanzia di poter fare business ed in un sistema virtuso ben gestito, TUTTI possono far business! L’importante è la CORRETTEZZA e la TRASPARENZA

LESS is MORE

Troppe aziende sono difficili da gestire ma soprattuto diventa complicato garantirgli quella qualità e quell’aiuto nel generare busness che invece con un gruppo più ristretto, diventa molto più fattibile. E da qui la scelta di dar eun valore minimo d’ingresso discretamente elevato lasciando poi ad ogni singola azienda la facoltà di poter sfruttare le opportunità di visibilità che la VL mette a disposizione. Dalla cartellonistica alla maglia da gioco. 

IL FUTURO

Oggi la VL ed il Consorzio Pesaro Basket sono davanti ad una svolta. Rilanciare per crescere e per far tornare la VL dove merita di stare e dove il pubblico pesarese e le aziende meritano ed auspicano.

Presidente del Consorzio Pesaro Basket: LUCIANO AMADORI

VicePresidente del Consorzio Pesaro Basket: MASSIMO TONUCCI

Seguici su instagram